Ultima modifica: 15 giugno 2016

Scuola primaria Rosalì

image_pdfimage_print

Storia: Posto a circa 130 metri s.l.m. ,Rosalì fu fondato nel tardo medioevo con lo scopo di essere un primo luogo di rifugio fortificato per gli abitanti dei centri costieri (principalmente Catona e Gallico_(quartiere_di_Reggio_Calabria)”Gallico durante le scorribande dei pirati saraceni .
Oggi è un centro di produzione agrumaria di Alì”, composto da “Ras” (capo, testa, in senso geografico ma probabilmente anche sinonimo di altura, elevazione o collina), e “Alì” (un diffuso nome islamico maschile). L’Altura di Alì dunque sarebbe stata così denominata probabilmente per perpetrare il ricordo di un feroce corsaro saraceno (tale Alì appunto) che avrebbe razziato le sottostanti coste dello Stretto, e che evidentemente riuscì a raggiungere tali contrade collinari, per sfuggire alle controffensive dei reggini o per depredarne i territori. Altra possibile interpretazione sull’origine del nome si fa risalire al periodo romano e  deriva da  RUSLIVIAE, cioè “giardino di Livia”. Si narra infatti che l’Imperatore Augusto abbia donato alla moglie Livia, parte del territorio comprendente Catona, Villa Mesa e Rosalì. L’economia attuale si basa sul pubblico impiego e sulle produzioni agricole (Vino, agrumi e olio).

La scuola di Rosalì accoglie al suo interno la scuola dell’Infanzia (sezione unica) e la scuola Primaria (dalla seconda  alla quarta classe). L’edificio, di recente costruzione si avvale di spazi verdi che sono stati spesso utilizzati dagli insegnanti per svolgere attività di educazione ambientale attraverso il giardinaggio.

Nella scuola vi è un laboratorio informatico, un’aula di psicomotricità, uno spazio attrezzato per il teatro e il cineforum ,un campo di calcetto in erba sintetica.

Il plesso si caratterizza per l’alto numero d’iscritti appartenenti alla comunità Rom, perché nel loro quartiere  di  Arghillà,non vi sono istituzioni scolastiche di Scuola Primaria. Gli stessiusufruiscono del servizio Scuolabus del Comune.L’obiettivo prioritario della scuola è quello di favorire l’acquisizione di regole sociali per creare condizioni per l’integrazione e l’inclusione

LA GIORNATA ECOLOGICA